Il diritto annuale rappresenta il tributo che ogni impresa iscritta o annotata nel registro imprese, è tenuta a versare alla Camera di Commercio territorialmente competente.

Sono tenute al pagamento del diritto annuale le imprese che al 1° gennaio di ogni anno sono: iscritte o annotate nel registro (anche se lo saranno solo per una frazione dell’anno di riferimento), le imprese che risultano in liquidazione alla data del 1° gennaio e le imprese che, pur avendo cessato l’attività nell’anno precedente, vengono cancellate dal registro dopo il 30 gennaio.

L’importo da versare è in misura fissa per le imprese individuali, società semplici, società tra avvocati previsti dal D. Lgs. 96/2001, soggetti iscritti al REA e imprese con sede principale all’estero.

Per le imprese diverse da quelle individuali, l’importo è calcolato in base al fatturato.

La scadenza è prevista per il 30 giugno 2020. In alternativa è possibile pagare entro il 31 luglio 2020 con una maggiorazione dello 0,40%.