Da oggi 18 giugno è possibile presentare istanza di accesso al fondo perduto previsto dalla Regione Basilicata a sostegno delle piccole realtà produttive che stanno subendo gravi danni economici a causa dell’epidemia da Covid-19.

DESTINATARI – Possono beneficiare del contributo le microimprese, comprese le ditte individuali, operanti nei settori:

  • Industria, artigianato e servizi alla persona;
  • Commercio e ristorazione senza somministrazione;
  • Industria culturale, creativa, sportiva e dell’intrattenimento e dei trasporti.

Con i seguenti requisiti:

  • essere costituite, attive e iscritte al Registro Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente alla data di presentazione della domanda, con esclusione dei soggetti costituiti, iscritti dopo il 29/02/2020 oppure iscritti ma attivi dopo il 29/02/2020;
  • avere sede legale e operativa nella Regione Basilicata alla data del 29/02/2020;
  • essere stati costretti a tenere l’attività chiusa, per espressa previsione normativa, dal 12 marzo 2020 almeno fino al 13 aprile 2020;
  • non rientrare tra le imprese in difficoltà;
  • non rientrare tra coloro che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti che sono individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea;
  • non rientrare tra coloro che non hanno rimborsato alla Regione Basilicata l’agevolazione a seguito di rinuncia o revoca del contributo. Possono accedere alle agevolazioni le imprese che, alla data di inoltro della candidatura telematica, hanno ottenuto provvedimenti di concessione di rateizzazione delle somme da restituire a seguito di rinuncia o revoca del contributo e sono in regola con le prescrizioni del piano di rientro;
  • trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di scioglimento o liquidazione o sottoposta a procedure di fallimento o di concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa o volontaria;
  • possedere la capacità di contrarre con la Pubblica Amministrazione, ovvero non essere destinatario di sanzione interdittiva che comporti il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione ai sensi degli artt. 32–ter e 32–quater c.p. e del D. Lgs. 231/2001.

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO – Il contributo è parametrato al numero di addetti/dipendenti in essere nell’anno 2019, con riferimento all’ULA. Per le imprese costituite a partire dall’01/01/2020 si fa riferimento al numero di addetti/dipendenti assunti a tempo determinato o indeterminato alla data del 29/02/2020. In particolare:

  • In caso 0 addetti il contributo sarà pari a 1000,00 euro;
  • Da 1 a 5 addetti il contributo sarà pari a 2000,00 euro;
  • Da 6 a 10 addetti il contributo sarà pari a 3000,00 euro.

Le domande andranno inviate attraverso il portale della Regione Basilicata a partire dalle ore 8.00 del giorno 18/06/2020 e fino alle 18.00 del giorno 08/07/2020.