Alla vigilia delle tanto attese riaperture, il Presidente Conte ha firmato il Dpcm recante le misure per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 in vigore da lunedì 18 maggio. Gli allegati, contenenti i dettagli delle nuove regole, recepiscono le linee guida delle Regioni sulle riaperture, approvate dall’esecutivo.

Da domani possono riaprire bar, ristoranti, pizzerie, negozi, parrucchieri, estetisti, musei e stabilimenti balneari sulla base di protocolli di sicurezza, meno stringenti di quelli previsti inizialmente dall’Inail, approvati dalle regioni e a patto che queste ultime «tengano sotto controllo la curva epidemiologica». Il 20 maggio sarà il turno delle autoscuole, come reso noto dal Ministero dei Trasporti. Dal 25 maggio toccherà a palestre, piscine e centri sportivi. Dal 15 giugno via libera a cinema, teatri e centri estivi, sempre nel rispetto di adeguati protocolli di sicurezza. 

Sempre dal 18  «riprende la vita sociale e riprendono gli incontri con gli amici», ma è raccomandato «di portare sempre la mascherina, di metterla sempre al chiuso ma anche all’aperto se non c’è possibilità di rispettare le distanze». Per gli spostamenti all’interno della stessa regione non occorre più alcuna autocertificazione, mentre resta necessaria per quelli verso regioni diverse.

Tuttavia, resterà «il divieto di assembramenti e distanza di un metro» e sarà previsto «un piano nazionale di monitoraggio per tenere sotto controllo la curva epidemiologica» con «comunicazioni quotidiane dalle regioni» e questo consentirà di poter intervenire «se necessario» «con misure specifiche in luoghi circoscritti».

Per il momento restano sospese le attività di centri benessere e termali, così come restano vietati tutti i cortei. Come specificato nel Decreto, lo svolgimento delle manifestazioni pubbliche è «consentito soltanto in forma statica, a condizione che, nel corso di esse, siano osservate le distanze sociali prescritte e le altre misure di contenimento, nel rispetto delle prescrizioni imposte dal questore».

Dpcm e allegati sono consultabili sul sito del Governo al seguente link http://www.governo.it/it/articolo/conte-firma-il-dpcm-17-maggio-2020/14616