Pubblicata sul BUR n. 40 del 27 aprile 2020 la Deliberazione di Giunta Regionale n. 273 del 21/04/2020 con cui è stato approvato l’Avviso Pubblico “Bonus Liberi Professionisti”.

Si tratta di contributo forfettario (bonus una tantum),  rivolto ai liberi professionisti che svolgono in via esclusiva l’attività professionale e che, non beneficiando di altre fonti reddituali e di nessun’altra forma di sostegno, a causa  delle sospensioni, riduzioni, interruzioni delle prestazioni connesse all’emergenza Covid 19, ad oggi non percepiscono alcun emolumento.

Il bonus è cumulabile con altri incentivi e con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da “COVID-19”, comprese le misure nazionali previste dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (Cura Italia) e dal Decreto Interministeriale del 28 marzo 2020 nonché con le prestazioni assistenziali riconosciute a disabili civili, ciechi civili e sordi (che comprendono anche la pensione di invalidità) (art. 5 dell’Avviso).

Chi può presentare domanda? I liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data di presentazione della domanda in possesso dei seguenti requisiti:
1. iscrizione all’albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata ovvero, nel caso in cui l’Albo professionale e/o la Cassa previdenziale non siano costituiti, alla gestione separata INPS;
2. inizio attività prima del 1/1/2020;
3. sede/studio sul territorio della regione Basilicata;
4. non iscrizione ad altra forma di previdenza obbligatoria diversa dalla Cassa Previdenziale o dalla gestione separata INPS;
5. reddito complessivo dichiarato per l’anno 2018 inferiore ad euro 30.000,00.
6. avere subito la limitazione dell’attività a causa dei provvedimenti restrittivi emanati a seguito dell’emergenza da COVID-19.

Chi sono i soggetti esclusi?
I liberi professionisti che siano anche titolari di pensione e/o lavoratori dipendenti o assimilati, quali i lavoratori con contratti a progetto o collaborazione coordinata e continuativa; i lavoratori autonomi che non esercitano attività professionali iscritti alle sezioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria dell’INPS.

Il Bonus è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto forfettario per l’anno 2020, pari a € 1.000,00 da trasferire ai richiedenti, in possesso dei requisiti indicati nell’Avviso Pubblico.

Sarà possibile inviare le domande a partire dalle ore 8.00 del giorno 11/05/2020 e fino alle ore 18.00 del giorno 29/05/2020 attraverso la piattaforma informatica “Centrale Bandi” della Regione Basilicata.
Infine, è stato specificato che l’ordine cronologico di arrivo non determina priorità nell’erogazione del bonus.